Napoli – Slovan Bratislava: Il Napoli è primo ma che silenzio!

Marek Hamsik

Napoli – Slovan Bratislava, una partita senza aspettative, se non quella per gli azzurri di chiudere il girone al primo posto.

Lo stadio San Paolo echeggia in uno scenario surreale, si gioca in Europa League ma gli spalti sono occupati da solo cinquemila tifosi, un’assenza pesante che si fa notare. Non è il momento migliore per la squadra partenopea che però subito riesce ad andare in rete con Mertens su suggerimento di Hamsik, passano pochi minuti e i due si scambiano la cortesia, una palla pennellata da Dries Mertens viene scagliata in rete dal capitano Marek Hamsik che prova a rispondere ai fischi di Domenica  contro l’Empoli, con un goal in Europa League.

Vince in sordina il Napoli, pochi applausi perchè pochi sono i presenti, e il primo tempo termina così, senza entusiasmare troppo. Quando le squadre rientrano in campo per la seconda parte della partita, il clima non cambia e sembra che l’arrivo dell’inverno abbia gelato quella passione che in passato ha sempre contraddistinto lo stadio San Paolo in ogni circostanza. Sembra di assistere ad un allegro allenamento a porte ‘semiaperte’ (viste le poche presenze di tifosi tra gli spalti), una partita sigillata dal goal di Duvan Zapata, che allontana ogni dubbio.

Non il miglior Napoli, non gli azzurri da ‘mille e una notte’, ma una vittoria in più in Europa che però non scaccia l’amaro dei punti persi in campionato. Unica nota positiva la risposta in goal del capitano, che dopo la rete, silenziosamente e senza gesti plateali, bacia la maglia, quella che nei suoi momenti migliori ha sempre onorato.

Potrebbe anche interessarti