Napoli, in arrivo baby Cannavaro

Christian, il primo da sinistra verso destra
Christian, il primo da sinistra verso destra

Il padre, lo zio e la promessa. Potrebbe sembrare il titolo di un film western e invece è la saga della famiglia Cannavaro. Ovviamente tinta d’azzurro. Dopo il pallone d’oro Fabio e il capitano Paolo, infatti, potrebbe toccare ad un altro Cannavaro vestire la maglia del Napoli. Christian, il primogenito dell’ex Madrid, ha l’età giusta per seguire le orme dei suoi famosi predecessori. O quasi.

In effetti mancano ancora alcuni mesi (17 luglio) per spegnere la candelina numero 16 e cominciare a poter decidere del proprio destino da solo. Nel calcio funziona così. Dubai, Cina o Napoli, le valigie sono già pronte, resta da scegliere il volo. Christian attualmente, infatti, vive nella Capitale degli Emirati Arabi Uniti assieme al resto della famiglia (la madre, la sorella e il fratello), mentre papà Fabio è seduto sulla sua prima panchina da professionista. In estate il grande bivio, raggiungerlo in Oriente o provare a ripercorrere il suo passato e indossare la “maglia di famiglia”.

Sarebbe la terza generazione. Cominciò proprio il padre, anch’egli con le giovanili. Per esordire, poi, in prima squadra il 7 marzo 1993. Il primo vagito dell’ex ragazzo prodigio cullato dalla madre di tutte le partite, Juve-Napoli. Un battesimo di fuoco. Una storia, però, durata soltanto tre anni. Ben nove, invece, è durata quella di Paolo. Mentre il fratello maggiore alzava nel cielo di Berlino la Coppa del Mondo, infatti, il più piccolo dei Cannavaro firmava con la sua squadra del cuore, di cui sarebbe divenuto anche capitano. La fascia al braccio l’ha portata fino a un anno fa, quando nel mercato invernale Benitez lo lasciò al Sassuolo.

A breve don Rafè potrebbe ritrovarsi davanti il nipote. De Laurentiis gli ha già messo gli occhi addosso, anche se non è il solo. Il presidente è allettato dall’idea che dopo Insigne e Sepe, Christian possa essere in futuro un altro napoletano nato e cresciuto all’ombra del Vesuvio a lottare per la propria città. Al Napoli un calciatore con le sue caratteristiche – sempre che buon sangue non menta – potrebbe essere davvero molto utile. Già, perché  Christian, come del resto Fabio e Paolo, è naturalmente un difensore centrale. Sennò che Cannavaro sarebbe!

Potrebbe anche interessarti