Benitez con l’areo. Ecco, invece, come torna a casa Klopp

La differenza tra il calcio italiano e quello internazionale

Le squadre italiane continuano a fare bene sul suolo internazionale. Al successo casalingo del Napoli contro la Dinamo ieri ha fatto seguito la schiacciante vittoria esterna della Juventus di Allegri ai danni del Borussia Dortmund. Uno 0-3 netto e senza storia quello del Signal Iduna Park (prima conosciuto come Westfalenstadion) che consente ai bianconeri di accedere ai quarti di Champions (domani alle 12 i sorteggi).

Se la vittoria della Juventus non sorprende più di tanto (considerando che il Borussia sta affrontando una stagione calcistica difficilissima), ciò che invece stupisce è una foto pubblicata da La Stampa, che ritrae l’esterno dello stadio di Dortmund: l’uomo immortalato è Jurgen Klopp. L’allenatore del Borussia Dortmund è uscito dal parcheggio dello stadio a piedi e con uno zaino in spalla. Nessuna macchina lussuosa, nessuno staff che lo circonda, solo un semplice uomo che ritorna a casa sconfitto dopo aver cercato di schierare una formazione vincente in campo.

Forse in altri Paesi una foto del genere passerebbe inosservata, eppure a noi è sembrata quasi surreale. Per Benitez si è addirittura parlato di un aereo privato per i suoi spostamenti, mentre per Klopp passeggiare a piedi è più che sufficiente. Forse è stato un caso, forse non significa niente, eppure è cosi che dovrebbe essere per tutti. Allenatori e calciatori sono pur sempre persone normali e possono cimentarsi nella loro passione senza aver bisogno di tutti i comfort del mondo.

Queste sono le foto pubblicate da La Stampa:

il solitario Klopp

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più