“L’arbitrometro” di Nesti difende il Napoli. Ecco tutti gli errori arbitrali…

Gli errori arbitrali esistono, "l'arbitrometro" di Nesti dà ragione al Napoli

La contestazione delle scelte arbitrali è ormai un fattore inscindibile del calcio e le numerose trasmissioni televisive (i famosi post partita), che trattano quanto avvenuto sul terreno di gioco, ne sono un’evidente prova.

Quello che oggi però più ci interessa è uno speciale approfondimento, una rubrica, che il giornalista Carlo Nesti ha intitolato “l’arbitrometro” dove sono riportati tutti gli errori arbitrali, a favore e contro le squadre del campionato italiano. Come lo stesso Nesti ha premura di sottolineare, l’arbitrometro è ovviamente legato ad una visione soggettiva dei fatti e non può essere considerato una scienza esatta ma nonostante ciò, può essere di aiuto nella contestazione che è nata dopo Napoli-Atalanta, circa gli errori arbitrali.

Qui di seguito vi proponiamo i numeri delle scelte arbitrali.

Fiorentina

Rigori: 3 a favore e 3 contro
Errori: 8 a favore e 15 contro

Inter

Rigori: 5 a favore e 4 contro
Errori: 13 a favore e 21 contro

Juventus

Rigori: 6 a favore e 2 contro
Errori: 16 a favore e 10 contro

Lazio

Rigori: 3 a favore e 4 contro
Errori: 15 a favore e 12 contro

Milan

Rigori: 9 a favore e 2 contro
Errori: 17 a favore e 9 contro

Napoli

Rigori: 5 a favore e 1 contro
Errori: 11 a favore e 16 contro

Roma

Rigori: 4 a favore e 3 contro
Errori: 10 a favore e 18 contro

Torino

Rigori: 5 a favore e 5 contro
Errori: 10 a favore e 11 contro

Visto il fitto chiacchierare che continua a farsi sentire dopo gli errori di Napoli-Atalanta, qui di seguito vi forniamo nello specifico gli errori arbitrali commessi nelle gare disputate dal Napoli:

Errori a favore: 11

2^ giornata: Napoli-Chievo (0-1) – Arbitro: Giacomelli. Manca un rigore al Chievo, su una percussione di Cofie: la trattenuta di Inler viene lasciata impunita.

4^ giornataa: Napoli-Palermo (3-3) – Arbitro: Doveri. E’ irregolare la posizione di partenza di Hamsik, nell’azione che porta al 2-0 di Zapata.

6^ giornata: Napoli-Torino (2-1) – Arbitro: Massa. Nel secondo tempo, ammonito Quagliarella per simulazione, ma la trattenuta di Albiol è da rigore. Il portiere del Napoli Rafael manca la palla, che tocca terra, e schizza sul braccio largo di Zuniga, a caccia dell’impatto: un altro rigore non assegnato ai granata.

20^ giornata: Napoli-Genoa (2-1) – Arbitro: Calvarese. Da annullare l’1-0 di Higuain, partito in leggero fuorigioco sul tiro di Callejon. Nella ripresa, il rigore (generoso) per il Napoli: punita la spinta leggera di Kucka su Higuain.

22^ giornata: Napoli-Udinese (3-1) – Arbitro: Di Bello. Probabile fuorigioco millimetrico di Callejon, che si procura le punizione del 3-1.

24^ giornata: Napoli-Sassuolo (2-0) – Arbitro: Massa. Era da rosso il tocco di gomito di Gargano al 90′.

25^ giornata: Torino-Napoli (1-0) – Arbitro: Irrati . Negato un vantaggio ai granata, che avrebbe portato sul 2-0 . L’arbitro non vede arrivare Darmian, e fischia la punizione dal limite, per il netto fallo di Maggio (cartellino giallo) su El Kaddouri.

28^ giornata: Napoli-Atalanta (1-1) – Arbitro: Calvarese. Britos e Inler graziati dal direttore di gara.

Errori contro: 16

2^ giornata: Napoli-Chievo (0-1) – Arbitro: Giacomelli. L’arbitro inverte il fallo, nell’occasione dello scontro fra Koulibaly e Izco. Il difensore del Napoli anticipa l’avversario, che gli calcia addosso, finendo a terra.

4^ giornata: Napoli-Palermo (3-3) – Arbitro: Doveri. L’episodio più eclatante: Zapata si invola verso l’area di rigore, e viene abbattuto da Bamba. Agli azzurri manca un penalty, e l’espulsione del giocatore del Palermo

8^ giornata: Napoli-Verona (6-2) – Arbitro: Gervasoni . Errore dell’arbitro sul 5-2: fischiato un fuorigioco inesistente a Higuain, sul cross di Ghoulam. Annullato il 6-2 segnato dal “Pepita”.

12^ giornata: Napoli-Cagliari (3-3) – Arbitro: Tommasi. Manca un rigore al Napoli sul 2-2. Hamsik punta la porta, rincorso da Pisano. Al momento del tiro, il giocatore del Cagliari, con molto mestiere, sbilancia l’avversario con una spinta. Hamsik perde il passo, e calcia male: oltre al penalty, ci poteva stare il rosso a Pisano, per la chiara occasione da gol negata.

17^ giornata: Cesena-Napoli (1-4) – Arbitro: Massa. Restano dei dubbi sul mani di Capelli in area, dopo una carambola con Britos: il movimento del bianconero è molto sospetto, e si poteva giudicare volontario.

18^ giornata: Napoli-Juventus (1-3) – Arbitro: Tagliavento. Era da annullare il 2-1 di Caceres, perche il giocatore bianconero, sulla punizione di Pirlo, è in fuorigioco. Qualche ombra su un retropassaggio di Chiellini, giudicato non volontario, che Buffon raccoglie con le mani. Il Napoli voleva la punizione a due in area.

19^ giornata: Lazio-Napoli (0-1) – Arbitro: Rizzoli. Rischia il secondo giallo Parolo, e Rizzoli gli fa capire, con una pacca sulla spalla, che deve stare attento.

20^ giornata: Napoli-Genoa (2-1) – Arbitro: Calvarese. Errore dell’arbitro: fermato Higuain (lanciato a rete), ma è Roncaglia a far fallo.

23^ giornata: Palermo-Napoli (3-1) – Arbitro: Mazzoleni. Manca un cartellino giallo a inizio gara a Rigoni, per un fallaccio su Higuain. Successivamente, è stato poi ammonito per un fallaccio su Gabbiadini: poteva essere espulso. Manca un penalty al Napoli sul 3-1 per il Palermo: il braccio largo di Adelkovic sul tiro di Callejon.

25^ giornata: Torino-Napoli (1-0) – Arbitro Irrati. Rischia il secondo cartellino giallo El Kaddouri , dopo un fallo su Maggio, graziato dal direttore di gara.

28^ giornata: Napoli-Atalanta (1-1) – Arbitro: Calvarese. Irregolare il gol dell’Atalanta: Henrique prima è sgambettato, e poi spinto da Pinilla. Calvarese, poco aiutato dai suoi collaboratori, non se ne accorge. Il direttore di gara sbaglia nel fermare un pericolosa azione d’attacco degli azzurri, per mostrare il cartellino giallo a Pinilla.

Considerando i dati sopra riportati, le critiche del Napoli sarebbero giustificabili, anche se con questo non si vuole di certo dire che la colpa di questo pessimo periodo che stanno vivendo gli azzurri, non sia da attribuire anche e forse sopratutto, ad errori della società stessa.

Potrebbe anche interessarti