Napoli, l’Europa e il mondo sorridono ancora agli azzurri

Napoli

Finalmente una vittoria. Eccoli. Higuain e Mertens al centro del campo a festeggiare. Peccato che la cornice che abbraccia il quadro festante non siano gli spalti del San Paolo. Nemmeno quelli di un altro stadio italiano. Il Napoli vince soltanto in Europa e nel mondo, almeno ultimamente.

La conferma arriva dal weekend dedicato alle Nazionali. Alcune scese in campo per le partite di qualificazione agli Europei 2016, altre per le qualificazioni agli altri tornei continentali. Qualcuno per una semplice amichevole. Gli azzurri hanno prestato loro quattro calciatori (numero che conferma forse il periodo di appannamento della squadra): Manolo Gabbiadini, Jonathan De Guzman, Dries Mertens e Gonzalo Higuain. Ebbene, questi ultimi due sono riusciti finalmente a centrare i tre punti. In campionato, con la maglia azzurra, non accade da poco più di un mese. Per la precisione dal 22 febbraio, quando il Napoli batté davanti al proprio pubblico il Sassuolo. Un 2-0 netto e convincente a firma di Zapata e Hamsik. Da allora Benitez e i suoi uomini hanno disputato altri 4 match di campionato, ma sono arrivati solo tre pareggi e una sconfitta. Nell’ordine: 1-1 in casa del Torino, 2-2 casalingo contro l’Inter, sconfitta 2-0 a Verona contro gli odiati scaligeri e in ultimo il pareggio in extremis per 1-1 contro l’Atalanta degli ex Reja e Denis.

Tutt’altra storia, invece, se pensiamo all’Europa League. Il Napoli nello stesso periodo in questione ha disputato 4 partite, portando a casa tre vittorie e un pareggio. Facile la prima a Trebisonda, dove la squadra di De Laurentiis nell’andata dei sedicesimi si impose sul Trabzonspor con un perentorio 4-0, ipotecando di fatti il passaggio del turno. Al ritorno arrivò comunque un altro successo, per 1-0. Praticamente lo stesso copione della doppia sfida degli ottavi. Gli azzurri batterono 3-1 la Dinamo Mosca nella gara d’andata al San Paolo, per poi gestire il vantaggio in Russia, con un tranquillo 0-0 finale.

La vocazione europea della formazione partenopea è stata poi confermata anche nel fine settimana che ci siamo appena lasciati alle spalle. Dei quattro napoletani in giro per il mondo con le proprie Nazionali, solo l’italiano Gabbiadini e l’olandese De Guzman non hanno potuto gioire fino in fondo, a causa dei pareggi delle loro rispettive Nazionali. Sia L’Italia che gli orange, infatti non sono andate oltre l’1-1 contro Bulgaria e Turchia. Per De Guzman una delusione in più, quella di non essere sceso in campo nemmeno per un minuto. Quindici, invece, quelli disputati da Gabbiadini, che all’86’ è peraltro andato vicinissimo al probabile gol vittoria. Sorrisi a 32 denti, invece, quelli mostrati da Mertens e Higuain. Il belga ha potuto festeggiare la “manita” inflitta dalla sua squadra alla malcapitata Isola di Cipro con 20′ minuti di passerella finale, che non sarà dispiaciuta a Benitez. Non è stato risparmiato, invece, Higuain. L’argentino ha, infatti, giocato l’intero incontro amichevole tra la sua Nazionale e quella dell’El Salvador. Il Pipita non è, però, riuscito a timbrare il cartellino nel 2-0 inflitto ai modesti avversari.

La speranza è che possa farlo già sabato contro la Roma, perché il Napoli ha bisogno di tornare a sorridere anche in campionato.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più