Dopo un anno di inattività al Bayern, Pepe Reina sogna Napoli

Ecco le statistiche di Pepe Reina dopo il suo trasferimento al Bayern

L’anno scorso il portiere spagnolo, Pepe Reina, ha fatto sognare Napoli e tutti i suoi tifosi che grazie alle doti atletiche ed al suo carisma si sono innamorati di lui.

Lo stesso Reina ha dimostrato sempre un grande amore per la città partenopea tant’è che, anche dopo il suo addio, ha continuato a venire a Napoli di tanto in tanto. Eppure questo grande amore non è stato sufficiente per farlo restare in azzurro. Alla fine dello scorso campionato Reina è partito per la Germania andando ad indossare la maglia del Bayer Monaco. La decisione è stata presa a causa di un mancato accordo tra il portiere ed il numero uno azzurro; Aurelio De Laurentiis non era disposto a sostenere l’ingaggio necessario a trattenere Reina a Napoli, in quanto troppo elevato. A sancire l’addio definitivo è stata la proposta avanzata dal Bayern, pur consapevole che nel club tedesco avrebbe fatto da secondo a Neur, il desiderio di giocare per una squadra forte che gli avrebbe consentito di vincere premi e titoli è stato più forte della voglia di giocare con la maglia azzurra.

Oggi, a distanza di quasi un anno dalla sua partenza, Pepe Reina tira le somme e la scelta non sembra più essere la migliore per il suo futuro.

Qui di seguito vi forniamo le statistiche del portiere in riferimento alle presenze negli ultimi due anni:

anno: 2013-14  

club:Italia Napoli

presenze: 43

anno: 2014-15

club: Germania Bayern Monaco

Presenze: 1

Che la competizione con Neur (che attualmente si trova in uno stato di forma fisica eccezionale) sarebbe stata dura, era prevedibile ma  da qui a disputare una sola partita il passo è lungo. Un portiere come Reina in panchina è un lusso, che solo il Bayern di Monaco può sostenere. Guardando questi numeri non sorprende più di tanto sentirlo parlare di un possibile ritorno in Italia con priorità al Napoli; in una cena con gli amici sarebbe arrivata la confessione di Pepe: “Io al Napoli ci tornerei di corsa”.

Potrebbe anche interessarti