Video. Il gesto di Callejon che convince più di un gol

il gesto di Callejon

Gli mancava addirittura dal 6 gennaio, quando il Napoli si impose 1-4 sul Cesena. L’ha ritrovato domenica scorsa in Napoli-Fiorentina 3-0, tredici partite dopo. Non è, però, per il suo gol che Callejon ha fatto parlare di sé negli ultimi giorni. Per la serie “l’uomo vale più del calciatore”. Ciò che ha riacceso i riflettori sul calciatore spagnolo, infatti, è stato il gesto compiuto ad un quarto d’ora dal termine.

Al 75′ di Napoli-Fiorentina Benitez decide di richiamare Gonzalo Higuain in panchina, pensando probabilmente anche alla sfida di domani contro il Wolfsburg, quando le reti del pipita potrebbero tornare molto utili. Reti che, però, l’attaccante argentino in campionato non trova dalla sfida dell’ 8 marzo contro l’Inter. E’ questo l’unico gol siglato da Higuain nelle ultime dieci giornate di serie A.

Chiaro, dunque, che il numero 9 azzurro fosse dispiaciuto per la sostituzione ordinata dall’allenatore spagnolo. La partita era in discesa e la via del gol poteva essere più libera del solito in quell’ultimo scorcio di match. La ragion di stato napoletana, l’ Europa League, ha tuttavia prevalso sulla fame della punta partenopea, che pure l’aveva saziata con un traversa-gol da rifarsi gli occhi (quello che forse dovrebbe fare l’arbitro di porta, l’unico a non essersi accorto che la palla aveva abbondantemente superato la linea di porta).

Testa bassa, dunque, per Higuain e 50mt di campo per raggiungere la panchina. A metà strada, però, il gesto che non t’aspetti: Callejon corre verso il compagno di squadra e lo invita platealmente ad uscire a testa alta. Un atto di fiducia nei confronti di un calciatore stimato da tutti nello spogliatoio azzurro, sia per le sue invidiabili qualità tecniche sia per l’abnegazione al lavoro.

Un gesto che dice molto anche dello stesso Callejon, anch’egli in difficoltà nell’ultimo periodo (come un po’ tutta la squadra), ma che ha sempre dato tutto in campo e che non ha mai fatto una sola polemica, né coi compagni né con gli avversari. Certamente un esempio da seguire anche per quanti sognano un giorno di essere dei calciatori professionisti. In fondo capita a tutti, anche ai più grandi, di sbagliare dei gol o di incappare in delle prestazioni deludenti. E’ proprio nei momenti di difficoltà, tuttavia, che si misura la tempra di un giocatore. Callejon ha dimostrato di averla e certamente se riuscirà a trasmetterla anche al resto della squadra potrebbe diventare un arma in più per il prosieguo della stagione. Ad alzare la testa, infatti, ci sono Roma e Lazio da riprendere e una finale di Europa League ancora tutta da conquistare.

 

Guarda il video
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=nejdmMzv7Uw[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più