Europa League, la notte fonda del Napoli colpisce anche i tifosi

Le pecore nere: due tifosi azzurri fermati all'aeroporto

Ieri sera molti napoletani hanno preso il volo alla volta dell’Ucraina per poter dare il proprio sostegno al Napoli. La speranza era quella di riuscire a spronare gli azzurri a varcare la linea di porta protetta da Boyko, ma cosi non è stato. Gli azzurri, infatti, sono tornati da Dnipro con una sconfitta per 1-0 che – complice anche l’1-1 dell’andata – li ha spediti fuori dall’Europa League. Un vero peccato, perché si era ad un passo dalla finale (16 anni dopo) e soprattutto perché al sorteggio sembrava che il Napoli avesse pescato la squadra più abbordabile delle altre tre rimaste.

In realtà la serata europea per i supporter napoletani era cominciata male sin dall’inizio. Stando a quanto riportato da Il Corriere del Mezzogiorno, infattiil volo in partenza dall’aeroporto di Capodichino è partito in ritardo. A causare questo disagio sono stati due tifosi (se così si possono definire) del Napoli, che hanno provato ad eludere i controlli aeroportuali per imbarcare due coltelli e sei aste luminose. Fortunatamente il loro tentativo è fallito, anzi i due uomini sono stati trattenuti per maggiori controlli ed in seguito denunciati.

Due teste calde hanno rischiato di rendere ancora più buia la serata del Napoli, che già ha dovuto fare i conti con l’eliminazione dall’Europa League e con un Higuain troppo sottotono per riuscire a vincere la sfida contro Boyko.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più