Video. Questo è il Napoli…quello vero! Tiemp bell ‘e na vot?

Napoli

Tutti uniti, abbracciati, felici o in lacrime, non conta, l’importante è la prestazione, la maglia sudata da far paura, le gambe che tremano per la stanchezza e gli occhi che hanno voglia di viaggiare e vedere nuovi traguardi. Queste erano le emozioni che fino a poco tempo fa distinguevano tifosi e calciatori partenopei dal resto del mondo, ed oggi invece nella mente si fa largo solo la delusione, e quel sostegno che il popolo azzurro era solito dare si sgretola mestamente tra le amarezze di una stagione che si fa definire in un unico modo che continua ad echeggiare: fallimentare!

Forse quella triste eliminazione dalla Champions contro l‘Athletic Bilbao, fu solo un avviso, l’inizio di un declino che sarebbe arrivato dopo le prime soddisfazioni che volevano solo ed unicamente illudere i tifosi. “Napoli da scudetto”, “Napoli da Champions”, “Attenti al Napoli”, quante ne abbiamo sentite?  Sembrava quasi che gli azzurri fossero lo spauracchio di chi puntava al vertice, ma si sa, la storia ci insegna che tutti gli spauracchi che spaventano i bambini, altro non sono che immagini irreali che non devono assolutamente preoccupare. Detto fatto! Il Napoli non spaventa, è altalenante, fa su e giù ma non tutti sono ancora convinti del fatto che questo Napoli non è quello che si può definire “grande, grande, grande”.

Arriva la Supercoppa italiana, la Juventus perde contro gli azzurri e il Natale dei tifosi partenopei è più bello, un altro trofeo riempie le vetrine azzurre, e così tutti sognano il grande trionfo, il Napoli vuole tutto, ma forse chi troppo vuole nulla ottiene? E’ stato questo a rompere tutti i piani?

Sembrano troppo lontane le lacrime per i successi, le coppe, le soddisfazioni. Sembra tutto non solo distante ma anche irripetibile, un crollo che non lascia spazio all’immaginazione, e l’unica “gioia”, se così si può definire, dopo la deludente eliminazione in Coppa Italia ed Europa League e lo scudetto che ormai è un miraggio, sarebbe quella di riuscire a strappare un posto in Champions, sempre “se tutto va bene”. Ma come si può pensare di accontentarsi di una qualificazione sudata in Champions, quando da anni ormai si parla di “salto di qualità”?

Il campionato 2014/15, volge ormai al termine, e nessun tifoso sa bene quale immagine vorrebbe salvare per placare la delusione finale di una stagione che non ha convinto davvero. Ad oggi restano solo impressi nella mente i ricordi di record e battaglie azzurre vinte, dal passaggio in Serie A, al ritorno dei trofei, passando per il ritorno in Europa, tutti momenti che si piazzano di diritto nella storia di una grande risalita del Napoli, che non può e non deve fermarsi ora. Vogliamo pensare che questo sia stato solo un anno buio, sfortunato, pianificato male, ma soprattutto vogliamo abbracciarci ancora forte e godere dei successi, perché le lacrime amare possano finalmente sparire e fare spazio alla gioia a cui il Napoli ci stava piacevolmente abituando.

Ecco il video che racconta i momenti più belli di quello che per molti tifosi, può essere definito “il vero Napoli”:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=QOsBY7_T0kc[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più