Boxing Club Castellammare, la Nazionale Femminile si allena con Zurlo e Irma Testa

Non capita tutti i giorni avere la possibilità di allenarsi non solo sotto la guida del maestro Lucio Zurlo, leggenda vivente del pugilato, e di suo figlio Biagio Zurlo, ma anche davanti a Irma Testa, la campionessa di Torre Annunziata, prima pugilessa italiana a partecipare a un’Olimpiade (Rio 2016). È stato quindi un sogno diventato realtà per le 23 ragazze della Nazionale Italiana, categorie Junior e Youth, che questa mattina si sono allenate alla Boxing Club Castellammare dopo essere state ieri nella palestra “gemella”, la Boxe Vesuviana di Torre Annunziata.

Le giovanissime promesse della boxe italiana hanno seguito le indicazioni del Ct Valeria Calabrese e dell’ex campione del mondo Gianfranco Rosi, in presenza del presidente Rosario Africano, responsabile per la Campania dell’attività femminile.

“In questi giorni l’Asd Boxing Club Castellammare sta avendo l’opportunità di ospitare la Nazionale italiana di Pugilato – ha affermato Mauro Caso, tecnico di pugilato e gestore della Boxing Club Castellammare – vista la forte appartenenza istituzionale alla Federazione Pugilistica grazie a mio nonno, Lucio Zurlo, e mio zio, Biagio Zurlo. C’è enorme soddisfazione per aver ospitato atlete che sono arrivate fin qui da ogni parte d’Itali, con la loro grinta e la loro voglia di dare sempre di più. Ormai la collaborazione che c è tra le due palestre, quelle di Torre Annunziata e Castellammare, diventa sempre più forte. Con la speranza che presto anche l’asd stabiese possa avere la sua Irma Testa”.

Potrebbe anche interessarti