Turris, Baratto: “Play-off? Non parliamone più. Il rigore? Lo hanno visto tutti…”

Giovanni BarattoNonostante la sconfitta, è un Giovanni Baratto positivo quello che si presenta nella sala stampa dell’Amerigo Liguori. La Turris perde contro il Potenza, ma una sconfitta immeritata secondo il tecnico dei corallini, che invece si mostra fiducioso per il futuro:”Perdere così fa male, ma il calcio è questo. L’avversario è stato più cinico. Abbiamo avuto diverse occasioni per segnare – spiega Baratto – soprattutto nel primo tempo, ma non sono bastate. In virtù delle assenze, avevo già messo in preventivo le difficoltà di questa gara, che sarebbero aumentate nel corso della partita“. Prosegue: “C’è comunque da riconoscere i meriti dell’avversario, bravo a castigarci nell’unico tiro in porta. La differenza tra le due squadre c’è stata anche nella panchina, avendo noi poche scelte a disposizione per poter cambiare la gara, in virtù delle tante defezioni che ci hanno colpito. Le alternative erano ben poche rispetto all’undici di partenza. Chi ha giocato comunque ha dato il massimo, e credo che giocando sempre così difficilmente perderemo ancora“.

Un commento anche sull’episodio che forse avrebbe potuto cambiare il volto della gara: “Il rigore? Era clamoroso, lo hanno visto tutti. Era un episodio a favore che poteva magari cambiare la partita. Ci sono state tante situazioni in cui potevamo segnare, ma per la prima volta non siamo riusciti a farlo“. Sul discorso Play-off, invece: “Play-off? Chi ne parla, poi nella domenica successiva puntualmente cade….Le insidie nel calcio sono sempre dietro l’angolo. Sono comunque fiducioso per il futuro, questa partita dimostra che per battere la Turris servono convergenze fortunate, che non sempre accadono ad ogni giornata. Nardò? Sarà una partita importante, difficile. Ma, ripeto, ho grande fiducia nella mia squadra“.

Potrebbe anche interessarti