Turris-Bisceglie, rissa a fine gara: Giugliano colpisce un giocatore!

Giuseppe Giugliano

La Turris vince, in rimonta, contro il Bisceglie e compie un decisivo passo per la salvezza. Una partita tesa fin dalle prime battute. E nel finale di gara, nervi tesi tra i componenti delle due panchine e i giocatori in campo. Una mini rissa mentre i tifosi corallini stavano festeggiando i tre punti. Protagonista, il presidente della Turris Giuseppe Giugliano. Ancora non sono chiari i motivi che hanno portato a questa tensione (la società non ha commentato l’episodio a fine gara) ma il colpo proibito di Giugliano è stato visto da tutto lo stadio, e quasi sicuramente anche dal commissario di campo.

Il presidente si è avvicinato nella zuffa che si era creata tra i giocatori, sferrando un colpo sul volto del calciatore del Bisceglie Fabio Lamorte. A denunciare l’accaduto, è proprio il Bisceglie, con un duro post sulla propria pagina Facebook: “Termina 2-1 per la Turris la sfida del Liguori tra Bisceglie e Turris. Al triplice fischio zuffa in campo tra i componenti delle squadre con animi che si scaldano. Il presidente della squadra di casa colpisce al volto Fabio Lamorte accendendo ulteriormente una gara fino ad allora corretta“.

Bisceglie calcio

Sicuramente, nelle prossime ore, ci saranno ulteriori dettagli in merito. Da capire innanzitutto il perché della reazione di Giugliano, quasi immotivata considerando il clima di festa che si era creato al triplice fischio finale. Il gesto, sicuramente deprecabile, è però stato visto da tutto lo stadio, e sicuramente non sarà passato inosservato al direttore di gara. Intanto però, dal suo profilo Facebook, Giugliano nega categoricamente questo gesto. Ecco cosa ha scritto: “Come erroneamente riportato che io avrei colpito un calciatore avversario non è successo poiché nel parapiglia finale ho solo suddiviso i miei calciatori con gli avversari“.

Giugliano

Potrebbe anche interessarti