Turris, Evacuo: “Sono alla Turris per i gol segnati, nessuno regalo. Servono più cross”

evacuo

Il gol dell’1-0, fallo da rigore concesso al Castrovillari, il rigore sbagliato e il gol del definitivo 2-1. Nel match tra Turris e Castrovillari, il vero protagonista (nel ben e nel male) è stato Davide Evacuo. L’attaccante corallino è stato decisivo in tutti gli episodi più importanti della gara. E, nel post-gara, ha parlato ai giornalisti presenti in sala stampa.  Ecco cosa ha detto: “Il rigore concesso? Vi dico la verità, non sapevo che cosa ci facevo in area di rigore – scherza l’attaccante – Sul rigore sbagliato, invece, volevo semplicemente calciare il pallone forte, alto e centrale. Di solito si dice che calciando in questo modo non si sbaglia mai. Questa domenica sono riuscito a smentire anche questo! Il gol del 2-1? E’ una di quelle reti che fa la differenza, sono un attaccante che lavora molto in quelle situazioni, sfruttando l’errore dell’avversario“.

Prosegue: “Gli altri attaccanti? Per caratteristiche, penso di essere quello che più viene incontro al pallone. Infatti, durante la partita, Varriale dettava la profondità. Sono 5 anni che vado sempre in doppia cifra. Ho realizzato 37 gol in Serie D, se sono alla Turris significa che nessuno mi ha regalato niente. Cosa c’è da migliorare? Servono più cross, è la cosa migliore per questi attaccanti forti fisicamente. Qualcuno in più non guasterebbe“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più