Turris, Baratto: “Dedico la vittoria a Picci. Palumbo? Da lui mi aspetto più qualità”

Giovanni BarattoAl termine del match tra Turris e Castrovillari ha parlato anche il tecnico dei corallini Giovanni Baratto. Ecco cosa ha detto “Dopo questa partita sono sfinito – scherza Baratto – pochi tiri in porta? Abbiamo fatto 2 gol, ci siamo procurati un rigore, abbiamo ottenuto diverse punizioni. Mi sento, inoltre, di fare i complimenti ai ragazzi. Hanno dimostrato attaccamento alla maglia, ed è una qualità che agli allenatori piace sempre. Nel primo tempo abbiamo fatto bene i primi 20 minuti, poi ci siamo abbassati. Quando andiamo in vantaggio non ci dobbiamo appiattire. Non credo sia una questione fisica, anche perché nel secondo tempo abbiamo attaccato per tutti i minuti di gara, quanto una questione mentale. Su questo, dobbiamo migliorare“.

Prosegue: “Dobbiamo cercare di tenere sempre ritmi alti, perché gli avversari cercheranno di giocare una non-partita. I due esterni cambiati? Sì, è stata una mossa rischiosa, ma io ho una rosa di 22 giocatori che mi permette di fare queste scelte. Tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile. 4-3-3? E’ un opzione che stiamo valutando, potremmo provare a giocare con la punta unica. Palumbo? Deve dare più qualità, mi aspetto molto da lui,ma per applicazione ed abnegazione ha dato il massimo. Dedico la vittoria a Picci. Tutti sbagliano, ma dopo la partita di Fratta è stato massacrato in maniera eccessiva. Turnover in Coppa Italia? Qualcuno rifiaterà sicuramente, vedremo…”.

Potrebbe anche interessarti