La Torrese vince la prima di campionato: ribalta il risultato e batte il Ponticelli

magliacanoDopo la roboante vittoria interna nella prima partita di Coppa, la Torrese cala il bis all’ex Aura Sport. La formazione corallina vince la prima partita del campionato di Prima Categoria, bissando il successo di una settimana fa. A cadere sotto i colpi dell’undici allenato da mister  Iacobelli, il Ponticelli che si arrende 2-1. Questa la formazione scesa in campo ieri sera:

1 Sorriso Raffaele, 2 Peppe Perna, 3 Manzo Vincenzo, 4 Giovanni Formisano, 5 Josè Panariello, 6 Principe Paco Falcini, 7 Izzo Isidoro, 8 Gennaro Di Dato, 9 Giulio Merolla, 10 Antonio Qualano, 11 Chicco Formisano

A disp.: 12 Cirolino Russo, 13 Armando Garofalo, 14 Cipriano Alessio, 15 Savio Formicola, 16 Danilo Ruggiero, 17 Beniamino Libbo Liberti, 18 Fabio Barbera. All. Iacobelli

Marcatori: Di Dato, Liberti

Ammoniti: Perna, Ruggiero, Di Dato

Espulsi: Qualano

La A.s.d.Torrese ringrazia tutti i presenti al campo che credono e tifano questa nuova realtà …

Per lo staff dirigenziale interviene il dott. Magliacano Simone Onofrio: “Ottima la prima. La squadra ha vinto 2 – 1 in casa, con uno stadio strapieno di spettatori, ma soprattutto con una squadra attrezzata e che lotta per vincere il campionato, dimostrando carattere, gioco di squadra ed altissimi individualismi. Carattere perché in 10 uomini e con un un gol sotto è riuscita a ribaltare risultato. Lottando fino alla fine! Gioco di squadra perché – continua Magliacano –  grazie al Mister Iacobelli Sirio la squadra nonostante sia alla prima di campionato gioca a memoria. Lo stesso mister che oggi con una squadra decimata ha perfettamente messo gli 11 titolari ma soprattutto “indovinato” le sostituzioni che sono state la vera svolta della partita. Portandolo alla vittoria! Altissimi individualismi perché la squadra e’ composta da non 11 ma 18 giocatori di altissimo livello per esperienza e cattiveria agonistica. Piccolo cenno sono per il portiere Sorriso Raffaele che è stato decisivo parando un rigore al 90′ e al capitano Di Dato Gennaro che nonostante un infortunio ha lottato e corso per tutta la partita, trascinando l’intera squadra da vero leader.  Questi presupposti, accompagnati da una continuità nell’impegno ed allenamenti, possono portarci lontano, ma serve l’aiuto ed il sacrificio di tutti, e noi dirigenti, visto quanto visto oggi, siamo ben fieri e contenti di metterci il nostro. Ora tocca al mister e la squadra metterci il suo. Andiamo avanti e  concentriamoci per la seconda di campionato dove si disputerà un altro test importante e la squadra dovrà dimostrare continuità nell’atteggiamento e nei risultati”.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più