Turris, Baratto: “Danti? E chi l’ha mai visto! Stiamo esprimendo un buon gioco”

E’ un periodo positivo per la Turris, nonostante i problemi societari e legati allo stadio. La squadra di Baratto, nelle ultime gare, ha espresso un buon gioco in campo, conquistando diverse vittorie in trasferta. In casa, invece, la squadra non ha ancora vinto, almeno fino ad oggi. Dopo 3 mesi di attesa, la Turris torna a vincere al Liguori, e lo fa con un roboante 4-1 rifilato al Sersale. Soddisfatto per la vittoria, e per aver sfatato il tabù Liguori, il tecnico Giovanni Baratto: “Sono partite difficili, perché hai tutto da perdere. Se le vinci 5-0 non hai fatto nulla. Il pericolo è sempre dietro l’angolo. Abbiamo avuto un approccio sbagliato, non so se per demeriti nostri o per meriti avversari. Però poi, alla fine, conta essere entrati piano piano in partita ed aver fatto benissimo. Cambi efficaci? Adesso ho a disposizione una rosa ristretta, quindi le scelte sono poche da fare, ed è difficile sbagliare le sostituzioni“.

Insufficiente, invece, la prestazione di Tedesco: “Ha fatto una partita sottotono, ma evidenziare una singola prestazione mi sembra un po’ sbagliato. Si è comunque impegnato fino in fondo, anche se ci aspettiamo tutti di più da lui“. Baratto poi chiarisce definitivamente la situazione di Danti, arrivato a dicembre e diventato in breve tempo un oggetto misterioso, assieme a Gallozzi: “Danti? Ha avuto un problema fisico, e poi non l’ho più visto. Anzi, non l’ho proprio mai visto! Non fa più parte della rosa. Maraucci? Ci vogliono ancora 30 giorni per recuperare, domani farà un controllo e poi continuerà con le terapie“.

Prosegue: “De Rosa nel ruolo di terzino? Più che una necessità è una scelta tattica, perché volevo che la squadra giocasse un po’ più palla a terra dalle retrovie. Sono da 5 partite che questa squadra sta giocando davvero bene, al di là della sconfitta immeritata con la Cavese. Stiamo esprimendo un buon calcio, e lo testimoniano anche i gol fatti. Dobbiamo ancora curare qualche particolare, specie nelle palle inattive“.

Potrebbe anche interessarti