Turris, Testa: “Tifosi 12° uomo in campo”. Carannante: “Mercato? Qualcosa c’è…”

Nel post-gara di Turris-Cavese ha parlato il giovane portiere corallino Alessandro Testa. Ecco cosa ha dichiarato: “Mi sono fatto trovare pronto nel finale di partita, quando la Cavese ha avuto la migliore occasione per segnare, poi non abbiamo subito tanto. A fine anno ero andato via per problemi familiari, ora sono tornato. E’ stata molto difficile la seconda parata, quella successiva al tiro di Girardi, quando mi sono rialzato subito per chiudere lo specchio della porta. Risultato giusto? Non lo so, credo comunque che abbiamo meritato sul piano del gioco espresso in campo. Abbiamo conquistato 4 punti in 2 partite, è un buon avvio. Se continuiamo così possiamo raggiungere la salvezza. Non tutte le squadre giocano con un portiere under, cercherò di sfruttare questa occasione che mi è stata data. Spero di ripagare la fiducia riposta in me. La piazza del Torre del Greco? Mi da tanti stimoli, troppi. I tifosi sono stati il dodicesimo uomo in campo, e non possiamo che ringraziarli“.

Queste le dichiarazioni del tecnico Roberto Carannante a fine gara: “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, ma bisogna sempre capire chi hai di fronte. Oggi abbiamo affrontato una squadra importante, con tanti giocatori di categoria superiore. Una squadra allestita per vincere il campionato. Il nostro obiettivo è un altro. Oggi ci mancano 39 punti alla salvezza. Dobbiamo essere tranquilli e cercare di fare il massimo in ogni partita, giocandocela alla pari. E’ normale aver concesso qualcosa nel secondo tempo. Ad un certo punto abbiamo giocato con 5 attaccanti in campo! I ragazzi comunque seguono i consigli, e si allenano con il massimo impegno. Abbiamo qualche problemino, si sa, è evidente. Sono contento per come stanno rispondendo i ragazzi. Forse abbiamo tenuto più noi il pallino del gioco rispetto a loro. Longobardi? E’ un attaccante che ha una struttura fisica differente, siamo ancora all’inizio di campionato. Se escludiamo l’episodio del gol sbagliato, credo abbia fatto una buona gara. Ha tenuto palla, ha fatto salire la squadra tenendo botta contro due difensori molto forti come quelli della Cavese. Dobbiamo cercare di tenerlo sempre vivo, perché per noi è un giocatore importantissimo. Mercato? Credo che dobbiamo prendere giocatori utili alla nostra causa, non serve a niente prendere un calciatore di nome che però non ci serve. Credo che in giro ci siano occasioni che facciano al caso nostro. La società sta vagliando tutte le situazioni”.

Potrebbe anche interessarti