MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Turris, Carannante: “Non pensiamo al -6. Favetta? Manca un attaccante così forte”

Gol, spettacolo ed emozioni. Il derby tra Turris e Sarnese ha offerto un grande spettacolo al pubblico dell’Amerigo Liguori di Torre del Greco, che ha visto per ben tre volte la squadra di casa farsi rimontare. Un 3-3 finale tutto sommato giusto, che ha visto opporsi due squadre che interpretano il calcio in maniera offensiva e spregiudicata.

Al termine dell’incontro ha parlato il tecnico dei corallini Roberto Carannante, apparso soddisfatto per la prestazione e per il risultato ottenuto: ” Siamo stati bravi nell’essere cinici davanti e nell’essere propositivi – spiega il tecnico – considerando che ci trovavamo di fronte una squadra con caratteristiche simili alle nostre“.

Uno dei protagonisti dell’incontro è stato il bomber della Sarnese, Favetta, autore di una doppietta: “Favetta? E’ un giocatore che fa reparto da solo, di categoria superiore, che può cambiare un campionato. Non siamo stati bravi difensivamente a leggere i tagli di Favetta e degli esterni della Sarnese“.

Carannante parla poi di un fallo, a suo avviso netto, sul secondo gol degli ospiti: “Il secondo gol della Sarnese è viziato da un fallo di mano nettissimo. L’attaccante si è portato in avanti la palla con le mani, non mi capacito di come l’arbitro non abbia ravvisato il fallo. Con questo non voglio dire che la partita è stata condizionata dall’arbitraggio, però gli episodi in questi casi sono fondamentali. Fermo restando – prosegue – che la Sarnese è un’ottima squadra, giovane e forte. Questa partita potevamo vincerla, ma anche perderla. Tutto sommato il pareggio credo sia giusto“.

In settimana è arrivata anche l’ufficialità della penalizzazione, con la Turris che si è vista togliere 6 punti conquistati meritatamente sul campo: “La penalizzazione? Non dobbiamo pensarci – spiega il tecnico – altrimenti entriamo in un circolo vizioso senza uscirne più. Dobbiamo pensare che questa squadra ha conquistato 10 punti sul campo, e che sta lavorando bene. Dobbiamo concentrarci su una partita alla volta e cercare di conquistare quanti più punti possibili. Poi a fine campionato vedremo…se riusciremo a salvarci anche con la penalizzazione, sarà un’impresa ancora più grande“.

Ancora su Favetta: “Un giocatore così manca a tutti, anche al Potenza. Può essere un giocatore importante per la Turris, ma non solo. Ad oggi credo sia l’attaccante più forte contro il quale abbiamo giocato contro. Bocciatura per le punte? Pagano ha una frattura alla mano, non era al 100%. Longobardi è in un momento non felicissimo“.

Prosegue: “In questo momento gioca Sorriso e devo pensare a trarre il meglio dai giocatori che ho a disposizione. Non mi lamenterò mai degli errori e delle assenze“. Conclude: “Fermo restando che, come allenatore, la società sa cosa voglio e mi ha detto che a dicembre mi accontenterà. Cercheremo di prendere calciatori che facciano al caso nostro, adatti al nostro gioco”.

Potrebbe anche interessarti