Turris, Roghi: “Da pazzi rifiutare la Turris”. Liccardi: “Convinto da questo progetto”

Nel post gara di Turris-Sporting Fulgor ha parlato il match winner, Salvatore Roghi, autore di una doppietta all’esordio in maglia corallina. Ecco cosa ha dichiarato: “Sono contento perché questa piazza non merita la classifica attuale e sono contento per me stesso. Quest’anno voglio dare tutto quello che ho per i tifosi e per i miei compagni di squadra“.

Sui motivi che lo hanno spinto a vestire la maglia biancorossa: “Torre del Greco? Volevo cambiare un po’ aria, poi non si può rifiutare la Turris, sarebbe da pazzi. E’ una società che ci fa star bene, è difficile trovarne una così nel calcio di oggi, soprattutto a questi livelli“.

Sulla partita e sul suo modo di giocare: “Abbiamo dimostrato carattere, siamo andati sotto ma abbiamo avuto la forza di ribaltare il risultato. Ruolo in campo? Posso svariare, mi piace giocare in mezzo al campo, giocare sia in attacco che da esterno, non disdegnando ripiegamenti in fase difensiva. Più tocco palla, e meglio è“.

Protagonista dell’incontro anche Vincenzo Liccardi, anche lui all’esordio con la maglia della Turris. Solo una traversa colpita nel primo tempo gli ha negato la gioia del gol. Ecco cosa ha dichiarato: “Era destino che arrivassi alla Turris. Siamo stati bravi a non perdere la testa quando siamo andati sotto e vincere meritatamente questa partita. Addio alla Nocerina? Preferisco parlare del presente, che mi auguro sia più bello e roseo. Mi ha convinto il progetto presentatomi dal presidente Colantonio. In questa società ci sono persone che vogliono fare calcio in un certo modo, persone di qualità, e sono contento di essere qui“.

Potrebbe anche interessarti