Fabiano: “Cornacchini doveva mettersi il pannolino. È la pochezza dell’uomo…”

Nel post-gara di Turris-Bari ha parlato anche il tecnico Franco Fabiano. Ecco cosa ha dichiarato il trainer corallino: “Del Bari non ci interessa nulla, è di un’altra categoria. Ma battere questa squadra dà lustro alla squadra, alla società e a questa città. Sapevo che Cornacchini sarebbe venuto a giocare con 3 difensori perché l’ha dimostrato partita per partita. Si doveva mettere il pannolino. Con quella squadra giocherei sempre con gli attaccanti. Già sapevo che sarebbe venuto con Mattera terzino nel tentativo di bloccare Celiento. Solo che, così facendo, ha liberato Addessi dall’altra parte. Avevamo una sola arma a nostra disposizione, pressarli a tutto campo. Abbiamo dei giovani importanti come Esempio, sta crescendo. Ma non solo lui, anche Casolare. Oggi sembrava un “vecchio”, e sappiamo quante gliene sono state dette all’inizio“.

Prosegue Fabiano: “Longo? Ovviamente ci è dispiaciuto fare a meno del nostro capitano. Si diceva che anche quella di Aliperta fosse un’assenza importante, ma oggi Franco, che lo ha sostituito, ci ha dato tanta qualità. L’espulsione? Ce l’avevo con Cornacchini. Io non entro mai nel merito dei miei colleghi, lui è entrato nel mio dicendomi di calmarmi. A fine gara sono andato comunque a stingergli la mano, ma lui non ha voluto stringermela. Ma non me ne frega niente, è la pochezza dell’uomo…

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più