Fabiano: “Cornacchini? Uomini si nasce, non si diventa”. Colantonio: “Vorrei vedere più tifosi”

Nel post-gara di Turris-Nocerina ha parlato il presidente Antonio Colantonio. Ecco cosa ha dichiarato ai giornalisti presenti al Liguori: “Senza Bari avremmo vinto il campionato. L’importante, comunque, è aver stabilito un nuovo record, non aver mai perso in casa quest’anno, pareggiandone soltanto una. Serie C? Aspettiamo gli eventi…il vero peccato mortale sarebbe non proseguire in questo progetto tecnico. La Turris è viva e forte, ha tutti gli attributi per poter far bene sia in Serie D che in Serie C. Tifosi? Vorrei che il pubblico partecipasse di più, così come è stato per la gara col Bari. Se la gente viene al Liguori si diverte, altrimenti peggio per loro“.

Ha parlato anche il tecnico Franco Fabiano. Ecco le sue dichiarazioni: “Volevo fare i complimenti al Bari per il campionato vinto. Faccio un appunto importante. Penso che uomini si nasce, non si diventa perché si è giocato in Serie A. Non abbiamo mai provocato nessuno, ed il campo ha sempre parlato per noi. Sia nelle vittorie che nelle sconfitte“.

Prosegue: “Nocerina? Abbiamo affrontato un avversario motivato, ancora in lotta per i play-off, ci hanno aspettato con 5 uomini in difesa. Il tridente Addessi-Longo-Celiento? Sono fortunato, perché le mie squadre hanno sempre avuto grandi attaccanti. Averne come li ho io quest’anno è una cosa importante, ma il merito è sempre di tutta la squadra e della società. Futuro? Penso a finire alla grande questo campionato“.

Tanta gioia per Di Dato, il giovane classe 2000 che ha siglato il gol del definitivo 4-o: “Sono orgoglioso si questo primo gol in maglia corallina. Ringrazio il mister e la squadra che mi hanno accolto qui benissimo fin dal primo giorno. Sono di Torre del Greco e sento il dovere di onorare questa maglia fino alla fine. Il gol? Dedico a mia mamma e a mio padre e mio fratello, che non sono più qui“.

Anche Vacca ha parlato nel finale di gara, lui che da centrocampista ha già superato la doppia cifra. L’ennesimo gol che lo incorona come uno dei migliori calciatori di quest’anno: “Ho superato l’obiettivo che mi ero prefissato all’inizio, e devo ringraziare ovviamente il mister ed i miei compagni di squadra. Ci meritiamo la Lega Pro, poiché avere il Bari nel girone è stato una cattiveria. Spero arrivi, in un modo o nell’altro. Futuro? Vorrei restare, vediamo qual è il progetto che ha in mente il presidente. Se ci sarà un progetto costruttivo mi farebbe piacere anche rimanere in Serie D con la Turris“.

Potrebbe anche interessarti