Video. Biblioteca dei Girolamini: fila da record per la speciale riapertura

fila biblioteca girolamini

A Napoli, precisamente in Via Duomo, esiste un luogo meraviglioso in cui si entra letteralmente a contatto con la storia e la cultura. E’ proprio lì che sorge la storica Biblioteca dei Girolamini, la più bella del mondo ma anche la più antica della città partenopea.

Domenica 11 ottobre la biblioteca ha straordinariamente aperto le sue porte al pubblico. Per l’occasione centinaia di persone, nonostante il tempo piovoso, hanno affollato via Duomo sperando di poter visitare i suoi tesori dando vita ad una fila infinita che è stata immortalata in un video pubblicato sulla pagina Facebook “Città metropolitana di Napoli – un blog di Stefano M. Capocelli”.

Immagini che dimostrano al mondo che anche a Napoli esistono i “camorristi” della cultura, le persone innamorate della storia, dell’arte e dei preziosi luoghi della città.

Tra la folla non poteva mancare il sindaco Luigi De Magistris che ha così commentato la partecipazione di turisti e cittadini allo straordinario evento: “Vista l’apertura straordinaria della biblioteca dei Girolamini, sotto sequestro dell’autorità giudiziaria, ho provato a recarmi a via Duomo per vedere se fosse possibile visitarla. Ho trovato una fila con migliaia di persone, solo la fila sarà stata lunga 300 metri. Uno spettacolo stupendo con tutta questa gente in fila per l’arte e la cultura, in una domenica di tempo minaccioso. Tanti turisti ma anche tantissimi napoletani. La nostra città ha sempre più fame di cultura ed arte e in questi anni abbiamo ottenuto grandissimi risultati, evidenti dai numeri di visitatori che affollano le nostre strade, i nostri musei. Mi auguro che la biblioteca dei Girolamini sia presto riconsegnata alla città e possa essere visitabile tutti i giorni. La cultura e l’arte la nostra strada, bisogna fare sempre di più ma siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti”.

Purtroppo non tutti sono riusciti a visitare la Biblioteca dei Girolamini che si spera venga aperta ancora una volta al pubblico.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più