Chef campani i migliori del mondo: ecco i pluristellati di casa nostra

chef

La cucina napoletana non è conosciuta in tutto il mondo solo perchè frutto di una tradizione profondamente radicata, ma, specialmente, per l’estro e il genio che è alla base di ogni singola ricetta. I nostri piatti sono quasi tutti frutto di ricette e preparazioni studiate ed uniche. E’ chiaro quindi come i napoletani siano tradizionalmente predisposti all’arte culinaria e molti fra i migliori chef del mondo, se non sono legati alla nostra terra, hanno senz’altro preso ispirazione dalla nostra cultura.

Forse uno dei massimi esponenti della nostra eccellenza è lo chef Antonino Cannavacciuolo, nato a Vico Equense, oggi conosciutissimo per numerosi programmi culinari: è il volto delle versione italiana di “Cucine da Incubo”, programma che negli USA è curato dal celebre Gordon Ramsy, e sarà, a breve giudice, di Master Chef. Cannavacciulo è riuscito ad arrivare ai ristoranti stellati che gestisce proprio grazie alla tradizione della sua terra: i cavalli di battaglia dei suoi piatti sono, ancora oggi, la pasta di Gragnano, la mozzarella di bufala e altri ingredienti della nostra cultura.

LEGGI ANCHE
Selvaggia Lucarelli commenta Masterchef: ecco cosa dice dello chef napoletano
Antonino Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo

Altro chef profondamente legato alla sua città, Napoli, è Ciro Salatiello. La sua peculiarità è quella di mischiare la cucina tradizionale con i piatti che ha imparato a conoscere nei suoi numerosi viaggi in lungo e in largo per il mondo: a lui, infatti, si deve il provocatorio e particolare “kepurp”, la versione partenopea del kebab. Non a caso Salatiello è anche chef ufficiale della SSC Napoli.

Ciro Salatiello
Ciro Salatiello

Altra massima esponente della nostra cucina è Marianna Vitale, la chef “Scugnizza” che ha guadagnato una stella Michelin nel ristorante di Quarto dove lavora. Un talento riconosciuto a livello nazionale, al punto da valere a Marianna il titolo di “Cuoca dell’anno 2015” durante la presentazione della Guida ai Ristoranti d’Italia de l’Espresso.

LEGGI ANCHE
Apre "Salotto Fame", la nuova hamburgeria-braceria in provincia di Napoli
Marianna Vitale
Marianna Vitale

Diversa, invece, la cucina di Antonio Vitale, basata specialmente sul più moderno “finger food”. Nato a Cava de’ Tirreni, lo chef è approdato col suo estro nelle cucine degli alberghi più rinomati d’Italia, come l’Hilton di Venezia, ed oggi lavora presso l’Hotel Inghilterra di Roma.

Antonio Vitale
Antonio Vitale

Potrebbe anche interessarti