Differenziata plastica: la Campania, leader del sud. I dati

MILANO - RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

I dati relativi alla raccolta differenziata della plastica e degli imballaggi, riferiti al 2014, indicano a livello nazionale un netto miglioramento circa la quantità di rifiuti differenziati. Si tratta dell’8% in più rispetto all’anno precedente, raggiungendo così le 830mila tonnellate, complessivamente. E’ ciò che emerge dalle statistiche rese pubbliche dalla Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica).

Le regioni italiane hanno aumentato le percentuali di materiali differenziati, arrivando ad una media di 13,9 chili all’anno pro capite (per abitante), rispetto ai 12,9 chili dell’anno primo.

La Campania, che ben si colloca nella classifica nazionale, è, tra le regioni meridionali, leader nella differenziata di plastica e imballaggi, avendo raggiunto i 15 kg annui pro capite, ossia per cittadino.

Tuttavia, la classifica resta padroneggiata ai primi posti da alcune regioni settentrionali quali il Veneto, al primo posto, seguito da Trentino, Piemonte e Lombardia. Poi Marche, Sardegna e Campania.

La nostra regione, pertanto, in meridione è la prima in classifica, promuovendo, negli ultimi anni, un riciclo sostanziale. E Napoli, infatti, è ancora una volta la location scelta per l’ EnergyMed, la “Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica”, la quale giunge alla sua IX edizione.

La scelta della Campania“, si legge sul portale dell’organizzazione, “e di Napoli rappresenta un elemento strategico, conferendo alla manifestazione una connotazione mediterranea e un ruolo di cerniera tra il resto dell’Europa e i paesi dalle economie emergenti che si affacciano sul Mare Nostrum“.

L’evento si terrà dal 31 marzo al 2 aprile presso la Mostra d’Oltremare e prevede un confronto/incontro tra tutte le aziende e i singoli che operano nell’ambito dell’energia alternativa, da quella solare alle caldaie ad alta efficienza ed alle biomasse; inoltre, temi centrali saranno anche il recupero di material’energia prodotta dai rifiutiveicoli a basso impatto ambientale.

Quest’anno l’esposizione supererà gli 8.000 metri quadrati e numerose novità saranno introdotte all’interno della Mostra, come i workshop tematici, gli incontri business to business e le tavole rotonde.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più