Napoli. Sposa “all’altare” col cane, il prete: “Non posso dire cosa ho risposto, dopo mi sono confessato”

Il sogno di ogni donna è quello di avere accanto nel giorno del sì i propri affetti più cari. Ma non è sempre possibile. Ed è quello che è successo ad una giovane donna di Napoli.

All’altare il giorno del matrimonio accompagnata dal suo cane è stata la singolare proposta di una promessa sposa campana al parroco della chiesa napoletana di San Giuseppe a Chiaia, don Franco Rapullino.

Mi ha detto che era l’affetto più caro che aveva e che lo voleva con sé all’altare in un momento così importante della sua vita. Non posso dire cosa ho risposto – racconta all’Ansa il parroco che ha reso pubblico l’episodio nel corso di una recente omelia domenicale – diciamo solo che dopo mi sono dovuto confessare. E non credo proprio che quelle persone (mamma e figlia) torneranno nella mia chiesa. Non sono stato diplomatico nel dire no“.