Napoli, cartello sulla Litoranea: “Ogni cane lascia a terra un pezzo del suo padrone”

Foto di Carlo Grezio

Un cartello ironico, polemico e molto significativo è comparso sulla Litoranea di Napoli, sapientemente appeso ad un albero. Come si vede dalla foto, il messaggio è eloquente: “Ogni cane lascia a terra un pezzo del suo padrone”. Una frecciata rivolta a chi lascia in strada e sui marciapiedi le deiezioni dei propri animali, mancando di rispetto all’ambiente, alla città e ai cittadini.

E’ un fenomeno di inciviltà e maleducazione ancora diffuso in tutta Italia (dove più e dove meno), nonostante le multe salate che vengono comminate ai padroni colti in flagrante (a Napoli si arriva ai 500 euro).

Nella città partenopea, inoltre, questa polemica va ad aggiungersi a un’altra, scoppiata alcuni mesi fa e probabilmente ancora attuale: quella dei cani (anche di grossa taglia) lasciati senza guinzaglio e museruola nella Villa comunale (e non solo), spesso alla presenza di bambini.

Stavolta, però, la questione riguarda veramente tutti. La promozione di una città parte proprio dal rispetto che si ha di essa e dai piccoli gesti che ciascuno può fare nel proprio quotidiano per salvaguardarla. In questo senso, sul fenomeno delle deiezioni degli animali, potrebbero arrivare presto una novità e un aiuto importanti.

Si tratta di Fidù, un’innovativa paletta a spruzzo che pulisce le strade e raccoglie i residui fisiologici dei cani.

Qui vi spieghiamo nel dettaglio l’innovazione made in Napoli.

Potrebbe anche interessarti