Diabete, addio punture: in Campania si potrà leggere la glicemia con il cellulare

Parte in Campania un nuovo sistema di misurazione della glicemia per i malati di diabete, che evita così la fastidiosa puntura alle dita. Si tratta del monitoraggio “FGM” (“Flash Glucose Monitoring”), che permette la lettura della glicemia per i pazienti affetti da diabete Tipo 1 in maniera molto più semplice.

Il FGM, infatti, prevede l’utilizzo di un sensore sottocutaneo che si applica sulla parte posteriore del braccio. Grazie al sensore si può verificare la glicemia in qualsiasi momento della giornata, anche solo avvicinando il lettore (che può essere per esempio un telefono cellulare) al sensore. La scansione è indolore e i dati sono rilevati anche attraverso i vestiti. Ad ogni scansione si ottengono i dati del glucosio delle ultime otto ore e ovviamente il valore attuale. Una freccia di tendenza, inoltre, avvisa i pazienti sull’andamento glicemico.

LEGGI ANCHE
Il diabete si potrà diagnosticare cinque anni prima. Una ricerca tutta meridionale

L’introduzione in Campania (una delle prime regioni d’Italia ad adottare il FGM) del sistema è stata decisa dalla Giunta regionale presieduta da De Luca. La distribuzione dei dispositivi avverrà gratuitamente nelle farmacie territoriali e/o ospedaliere.

Potrebbe anche interessarti