Naufragio della Costa Concordia: “Condanna più alta per Schettino”. La sentenza il 12 maggio

E’ iniziato stamattina il terzo processo a carico di Francesco Schettino, l’ex comandante che causò il naufragio della Costa Concordia: era il del 13 gennaio 2012, a bordo 3216 passeggeri e 1013 membri dell’equipaggio. Durante l’inchino, la nave impattò contro gli scogli del Giglio, morirono 32 persone.

Il pg della Cassazione ha chiesto la conferma della condanna a sedici anni e 1 mese di reclusione, la sentenza arriverà il 12 maggio Ma la Procura generale di Firenze ha chiesto un nuovo processo e una condanna più severa per Schettino.