Napoli. Si fingevano agenti antidroga: ecco come i due fidanzati rapinavano le vittime

CarabinieriSi fingevano agenti del reparto antidroga e avvicinavano adolescenti ignari, perquisendoli e derubandoli di oggetti e denaro per “controlli più approfonditi”. Qualcuno ci credeva, qualcun altro si opponeva, e a quel punto scattava la rapina: i due finti agenti si armavano di coltelli e minacciavano i poveri malcapitati, scappando sugli scooter con la refurtiva.

I carabinieri di Napoli hanno finalmente arrestato i due impostori, due fidanzati, che tra luglio e settembre 2016 avevano commesso ben 33 rapine tra Napoli e dintorni.

I due furono fermati già a settembre a seguito di una rapina, poi con l’ausilio di testimonianze e dei video di sorveglianza, le forze dell’ordine hanno compiuto accertamenti più ampi fino all’attribuzione dei 33 colpi di cui sopra.

Potrebbe anche interessarti