Napoli. Ridotto il numero delle ambulanze: “Non ci sono più autisti”. Ecco da quando

ambulanza

NapoliDa lunedì 22 maggio il territorio dell’Asl Napoli 1, che comprende Napoli e Capri, sarà coperta con solo 13 ambulanze del 118, di cui una a Capri, quindi l’intero capoluogo potrà contare solo su 12 ambulanze nel corso delle ventiquattrore, rispetto alle 19 disponibili fino a qualche tempo fa, prima della prima riduzione, ed è assurdo visto che, stando a numerose denunce, ci sarebbero decine di autisti che, invece, di essere impiegati per il lavoro per cui sono stati assunti, sono stati dirottati negli uffici”.

A denunciarlo il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, ricordando che “la riduzione delle ambulanze è dovuta al rispetto delle direttive europee che impediscono l’accumulo di oltre 48 ore di straordinario per i dipendenti del comparto sanità e, per questo mese, molti degli autisti hanno già superato questo limite”.

Tra l’altro, continuano a restare ferme anche le ambulanze rianimative dell’Asl Napoli 1 e, a questo punto, bisognerebbe capire che stanno facendo gli autisti che le guidavano e per quale motivo non sono messi a disposizione delle ambulanze del 118″ ha concluso Borrelli per il quale “a volte basterebbe una maggiore organizzazione del lavoro per evitare disagi e rischi per la salute dei cittadini e, invece, nella sanità campana continua a regnare l’incertezza perché il ministro Lorenzin continua a perdere tempo e a non nominare il nuovo Commissario”

LEGGI ANCHE
Napoli. Donna muore in ospedale. La furia dei parenti, in ostaggio medici e infermieri

Potrebbe anche interessarti