Napoli. Uomo con coltello in metro, una testimone: “Tutti scappavano chiedendo aiuto”

Metro linea 1Potevano esserci feriti, ieri, a Napoli, nel fuggi fuggi generale causato dalla presenza in metro di un uomo armato di un grosso coltello. Il panico è scattato subito all’interno del convoglio, fino a quando, alla stazione Colli Aminei, la folla presente nel treno della Linea 1 si è scaraventata all’esterno correndo e urlando.

Ecco quanto raccontato da una testimone a Il Mattino: “Quando si sono aperte le porte, siamo scappati, molti urlavano, chiedevano aiuto. In tanti si sono precipitati per le scale mobili, io ho preso quelle normali”.

La folla, però, era “un carro armato – racconta -. Sono caduta, sbattendo un ginocchio, mi sono rinchiusa su me stessa, per evitare le persone che scappavano, c’erano bambini che urlavano. Ho visto il coltello perché era poco distante dall’altezza dei miei occhi. Quell’uomo aveva una certa dimestichezza con il coltello. Mi sono alzata e ho raggiunto il fondo del vagone”.

Alla stazione dei Colli Aminei la donna si è rifugiata nella cabina del personale di stazione: “Servirebbero più vigilanti. Per fortuna è intervenuta una pattuglia della Polizia all’esterno della stazione”.

L’uomo, per fortuna, dopo un’iniziale resistenza, è stato ammanettato dalle forze dell’ordine.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più