Video. Travaglio su La7: “A Roma non ci sono il colera o la salmonella come c’erano a Napoli”

Napoli è sempre sulla bocca di tutti, il più delle volte protagonista di paragoni scomodi e vetusti. Ne abbiamo segnalati tantissimi negli anni, ora vi raccontiamo l’ultimo in ordine di tempo.

Nel corso di un’intervista rilasciata al programma Dimartedì, su La7, Marco Travaglio parlando di Roma ha utilizzato la città partenopea per minimizzare la questione rifiuti della Capitale: “Gli italiani sono convinti che Roma sia sommersa dai rifiuti come Napoli 10 anni fa, non è vero niente, è una bufala, ma insomma io ti assicuro che quando vado fuori Roma mi chiedono addirittura se c’è il rischio di prendere malattie come la salmonella o altre cose che capitavano a Napoli, il colera..”.

Non siamo riusciti a capire a quale periodo storico sia collegata l’ultima frase di Travaglio, ma il riferimento all’emergenza del 2005-2006 o al colera del ’70 è assolutamente errato.

Nel primo caso, infatti, i casi di salmonella erano pari a zero in Campania, come si può evincere dai dati dell’Istituto superiore della Sanità; nel secondo caso, quello della grave epidemia di colera nella nostra terra, bisogna specificare che l’origine non è da collegare all’immondizia, ma ad una nave tunisina che portò frutti di mare contagiati, come spiegato in questo articolo. 

Ancora una volta, quindi, Napoli viene scomodata per fare da tappetino alle uscite di questo o quell’altro personaggio. Se solo ci si documentasse prima di parlare…

IL VIDEO

Potrebbe anche interessarti