Famiglia caduta nel fango bollente: chi sono le vittime della Solfatara

solfataraQuella che doveva essere una giornata felice da trascorrere in famiglia si è trasformata in tragedia alla Solfatara di Pozzuoli: le tre persone che sono morte all’interno del cratere sono di Torino ma vivevano a Meolo in provincia di Venezia.

Come riporta l’Ansa.it, le vittime sono Tiziana Zaramella, 42 anni, originaria del torinese, il marito Massimiliano Carrer, 45 anni, e il loro figlio Lorenzo, 11 anni. La donna lavorava per la Triveneta Sicurezza all’interno dell’aeroporto Marco Polo di Tessera. Solo il figlio più piccolo di 7 anni si è salvato.

Secondo la ricostruzione fatta dalla Protezione Civile Campana e riportata dall’Ansa.it,  madre, padre e figlio sarebbero morti cadendo nel fango bollente, in una voragine profonda tre metri, che si sarebbe aperta mentre i genitori stavano inseguendo il figlio undicenne. Il ragazzino si sarebbe sporto oltre il limite consentito del cratere, finendo in una zona detta “sabbie mobili”, dove il terreno è friabile e dove ci sono forti esalazioni di gas.

Il ragazzino ha perso i sensi e il padre, nel tentativo di salvarlo, è stato risucchiato da questo terreno insieme alla moglie, anch’ella nel cercare di aiutare a sua volta il marito. Entrambi sarebbero stati sopraffatti dalle esalazioni.

Potrebbe anche interessarti