Circumvesuviana, cucciolo di cane massacrato e gettato sui binari

CircumvesuvianaUn gesto ignobile, meschino e infame ai danni di un cucciolo di cane è stato compiuto in un’area della Circumvesuviana, sulla tratta che porta a Baiano. Il cucciolo è stato massacrato e gettato sui binari della Circumvesuviana, in attesa che un treno passasse per compiere l’irrimediabile.

Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli fa sapere con una nota quanto segue: “Ho chiesto al presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio, di avviare da subito un controllo sui sistemi di sicurezza e videosorveglianza a bordo dei treni e nell’area della stazione per individuare i responsabili dell’ignobile violenza ai danni di un cane che è stato picchiato selvaggiamente e poi buttato sui binari per farlo investire da un treno in arrivo. L’animale ha una ferita alla spina dorsale e forse non potrà più camminare, ma è stato salvato dal treno che stava per travolgerlo da alcune persone di passaggio”.

Il consigliere ha sottolineato che: “quel che è stato raccontato da Il Fatto vesuviano non può restare impunito e servono anzi punizioni esemplari”. “Chi è capace di fare del male gratuito a un essere vivente è un violento e, per tale, deve essere perseguito”.

Inoltre ha Aggiunto: “troppo spesso si tende a catalogare alla voce “ragazzate” le violenze verso gli animali, dimenticando che chi le commette sarebbe capace di farne altrettante contro gli esseri umani e, quindi, va fermato immediatamente. Purtroppo le sevizie, le uccisioni e le violenze contro gli animali stanno crescendo in Campania ed è necessario porre un freno”.

Potrebbe anche interessarti