Luca, ricercatore campano a Londra: il suo studio può sconfiggere l’Alzheimer

 

Luca Annecchino è un giovane beneventano, laureatosi all’Università del Sannio e trasferitosi a Londra, dove collabora con altri ricercatori alla realizzazione di un robot capace di osservare i neuroni all’interno del cervello.

Lo studio, inserito in un articolo scientifico pubblicato sulla rivista Neuron, è in grado di rivoluzionare lo studio sul cervello e sulle malattie neurodegenerative, Alzheimer in primis.

Questo robot, infatti, è in grado di individuare i neuroni, agganciandoli e registrando la loro attività, in maniera molto più veloce di quello che potrebbero fare i biologi.

L’esperimento, per ora, è stato testato solo sui topi, ma è pronto ad essere esteso.

Luca è un’altra mente brillante della nostra terra: dopo la laurea triennale presso l’Università del Sannio nel 2009 e la laurea magistrale congiunta tra il Politecnico di Torino, Epfl-Losanna (École polytechnique fédérale de Lausanne) e l’Istituto Politecnico di Grenoble (Inp Grenoble, ha conseguito il dottorato di ricerca all’Imperial College di Londra nel 2016.  Oggi si occupa di ricerca presso la “Boston Scientific, Neuromodulation” a Londra.

Potrebbe anche interessarti