Terremoto al Cardarelli, arrestato il direttore generale per appalti truccati

cardarelli

Terremoto giudiziario all’ospedale Cardarelli di Napoli. Stamattina è finito agli arresti domiciliari il direttore generale del nosocomio, C.V., accusato di abuso e corruzione nell’ambito di una inchiesta legata alla gestione di un appalto.

Coinvolto nella stessa inchiesta anche A.R., già arrestato nei mesi scorsi nell’ambito dell’inchiesta Consip. Ed è proprio intorno a Romeo che ruota l’inchiesta. Sono tre i diversi filoni di ipotesi corruttive per appalti avvenuti all’ospedale Cardarelli, al Comune di Napoli e alla Soprintendenza per i beni culturali di Roma.

Tra gli indagati finiti agli arresti domiciliari ci sono anche G.A., ex direttore generale dell’ufficio patrimonio del Comune di Napoli, e I.R., collaboratore dell’imprenditore Romeo. In tutto le ordinanze di custodia cautelare eseguite sono 16. Misure interdittive per altri 12 indagati.

Potrebbe anche interessarti