Napoli. Scoperte nuove tecniche per curare e guarire dalla schizofrenia

Dal 25 al 27 Gennaio a Napoli si svolgerà il 12° Congresso della Società Italiana di Psichiatria Sociale (SIPS), presso il Royal Continental, in Via Partenope 38/44, il titolo del Congresso è “Le nuove frontiere della psichiatria sociale: clinica, public health e neuroscienze”.

Nel corso dei giorni dedicati alla conoscenza dei progressi e delle nuove metodologie di cura delle malattie psichiatriche, verranno esposti importanti risultati ottenuti nella cura della schizofrenia grazie ad uno studio coordinato dal Prof. Maj del Primo Policlinico Universitario di Napoli e pubblicati sulla rivista medica World Psychiatry. 

Infatti verrà presentato un progetto davvero avanguardista, che se applicato sui pazienti affetti da questo disturbo, permetterà di ottenere dei risultati e dei miglioramenti immediati. Questa nuova tecnica di cura prevede non soltanto la solita somministrazione di farmaci adatti e prettamente efficaci per ridurre l’aggressività della malattia, ma il tutto deve essere coadiuvato da interventi di social skills training, che prevede terapia psicosociali, o meglio ciò che sensibilmente aiuterebbe il paziente a prescindere dalla classica terapia farmacologica.

Per essere più chiari, queste social skills consisterebbero in esercizi per stimolare e tenere sempre viva, l’attività cerebrale del paziente con esercizi per la memoria e per aumentare il livello di attenzione, il tutto accompagnato da un’alimentazione e uno stile di vita salutare, eliminando il tabagismo, l’obesità, l’abuso di alcool e droghe e comportamenti sessuali promiscui.

Purtroppo questa tecnica psicosociale non è presente in tutti i protocolli, ma solo alcune strutture la prevedono e la garantiscono, tra cui il Dipartimento di salute mentale dell’Università Vanvitelli, dimostrando come in Campania, a livello sanitario si è sempre all’avanguardia.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più