The Guardian celebra Napoli: “Posto ribelle ma bellissimo”

The Guardian

Il noto quotidiano inglese, The Guardian, celebra la città di Napoli con un articolo che porta la firma di Ondine Cohane. Appena pochi giorni fa era stato il New York Times a parlare in maniera positiva della nostra città. Ecco i passaggi salienti dell’articolo:

In uno dei miei primi viaggi a Napoli, pochi anni fa con mio marito e nostro figlio, siamo andati alla ricerca di una delle più famose pizzerie della città. Ci siamo persi lungo i vicoli partenopei chiassosi e con adolescenti che viaggiavano in tre sugli scooter a velocità elevate, vedendo donne vestite in ciabatte e pantofole consumate che accarezzavano mio figlio. Abbiamo visto vetrine buie, grandi palazzi fatiscenti, ma ancora bellissimi e bidoni della spazzatura stracolmi, tanto da farci sembrare di stare a Rio o a Città del Messico e non in Italia, soprattutto se paragoniamo la città alla Toscana. Ma per me che amo i contrasti, Napoli è un posto ribelle ma bellissimo con strati inestimabili di arte antica e un caos degno dell’opera.

De Magistris, il sindaco, è diventato rapidamente un simbolo di cambiamento, portando più ordine in città e preservando i tesori della città: le restrizioni del traffico sul lungomare, e al centro storico hanno reso meno problematico passeggiare per quelle strade e l’impegno del sindaco nei riciclo dei rifiuti ha facilitato la risoluzione del problema dei rifiuti, creando un nuovo senso civico nei napoletani“.

 

Infine la giornalista chiude l’articolo con un appello: Non voglio che la mia amata città di Napoli diventi troppo moderna, deve restare unica“. 

 

Potete leggere l’articolo completo qui

 
 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più