De Luca: “Napoli il più grande disastro d’Italia. Città salvata dalla Regione”

vincenzo-de-luca

A Napoli abbiamo il più grande disastro amministrativo d’Italia, abbiamo un sindaco che si presenta dicendo ‘dobbiamo derenzizzare la città di Napoli‘, non c’è più agibilità democratica, e il Pd zitto“. Ne ha per tutti il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto ieri alla direzione regionale del Partito Democratico.

Non ha risparmiato nessuno De Luca, attaccato da più fronti a seguito delle accuse di familismo, con l’elezione alla Camera nel listino proporzionale del figlio Piero. Nel corso del suo intervento, il presidente della Regione Campania ha affermato con forza la bontà del suo operato, specie nel capoluogo partenopeo: “La Regione ha salvato la città di Napoli – ha affermato – senza la Regione sarebbe affondata”.

Non è mancata poi l’analisi della sconfitta del Pd alle ultime elezioni, soprattutto in Campania: “A Napoli cos’è il Pd? Chi siamo e cosa facciamo? Qui abbiamo il più grande disastro amministrativo d’Italia e il Pd zitto. Si regalano ai centro sociali luoghi pubblici per i quali il Comune paga la corrente e che diventano basi logistiche per spedizioni di aggressione. A Napoli non c’è più agibilità democratica, ve ne siete accorti? Non si può fare un’iniziativa pubblica senza aggressioni, e il Pd zitto“.

Potrebbe anche interessarti