Napoli. Vigili “a piedi”: finiti i soldi della benzina per i mezzi di vigilanza

Polizia municipale

Napoli – La Polizia Municipale di Napoli è “a riserva”. Il carburante per alimentare i mezzi in dotazione alle forze dell’ordine è quasi terminato. Come riporta il Corriere del Mezzogiorno, il dirigente dell’ufficio Patrimonio del Comune di Napoli ha comunicato ai responsabili dei vari settori con una nota ufficiale che a causa dello sforamento del plafond mensile le auto dei vigili urbani nei prossimi giorni saranno costrette a fermarsi. Il parco auto del Corpo della polizia locale di Napoli ruota intorno a cento automobili, dieci furgoni antinfortunistica Scudo, cinque carri attrezzi, tredici furgoni Doblò, quaranta mezzi Ducato, sessantotto motociclette e tre ciclomotori.

Nonostante la situazione abbastanza critica, il comandante del Corpo, Ciro Esposito rassicura i cittadini: “Abbiamo riserve e buoni benzina e così andremo avanti, senza intaccare alcun servizio previsto in strada. Sono stato a Palazzo San Giacomo e ho appreso che la situazione è in via di evoluzione. Ritengo per questo motivo che il disagio non si avvertirà proprio, non ricadrà sulle spalle dei cittadini che neanche noteranno questo momento di difficoltà. Sono in attesa di comunicazioni ufficiali sulla soluzione del problema, che potrebbero arrivare entro poche ore “

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più