Napoli, più parcheggiatori abusivi che vigili: in “servizio” 2400 ogni giorno

Per le strade di Napoli si trovano più parcheggiatori abusivi che vigili urbani: è quanto emerso da un dossier realizzato dai Verdi e dal consigliere comunale Marco Gaudini grazie alle segnalazioni raccolte dalla pagina facebook “Io odio i parcheggiatori abusivi”.

Il plico sarà consegnato venerdì mattina alle ore 10.30 in Prefettura e poi in Questura. I primi dati sono stati riportati dal Corriere del Mezzogiorno e sono impressionanti. Sarebbero 2400 i parcheggiatori abusivi in “servizio regolare”, 1,4 per ogni unità dell’organico complessivo della polizia municipale. Sono distribuiti in tre turni di “lavoro”: mattina e pomeriggio insieme ai vigili, e il turno notturno distribuiti su oltre cento aree.

Spiega il consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli: “Abbiamo fatto una scrematura delle segnalazioni, verificandole anche personalmente, per farne un vero e proprio dossier che venerdì mattina, alle 10.30, presenteremo in Prefettura e successivamente in Questura chiedendo un intervento immediato con l’indicazione delle strade, dei metodi di lavoro e delle facce delle persone che controllano la sosta pensiamo di poter dare un contributo efficace all’azione repressiva delle forze dell’ordine”.

Grazie a foto e video sono stati “schedati” i “colleghi” dei vigili urbani. “L’idea è partita quando col consigliere comunale Marco Gaudini e Gianni Simioli de La Radiazza abbiamo aperto la pagina “Io odio i parcheggiatori abusivi’ che solo nell’ultimo anno ha raccolto migliaia di testimonianze da parte di automobilisti e motociclisti stanchi di dover subire angherie. Abbiamo fatto una scrematura delle segnalazioni verificandole anche personalmente, convinti di poter offrire un contributo efficace all’azione delle forze dell’ordine indicando strade, metodi di lavoro e facce di chi controlla la sosta abusiva”.

Oltre alla raccolta delle segnalazioni, personalmente si sono recati nelle varie zone sia di giorno che di notte. Ci sono zone attive maggiormente di giorno come quelle dell’università e degli uffici e zone attive di sera/notte come Chiaia, via dei Mille. Se rifiuti di pagare i parcheggiatori, rischi di vedere danneggiata la tua auto o il tuo scooter, anche per questo i cittadini hanno voluto dire basta e segnalare questi individui.

Diverse anche le fasce di prezzo, si può arrivare a pagare addirittura 15 euro per un posto. Diverse sono anche le tipologie di parcheggiatore: c’è lo sbandato o il drogato, o quello messo dalla famiglia camorristica.

Potrebbe anche interessarti