Nonno abusava della nipotina: ancora orrore al Parco Verde di Caivano

parco verde di Caivano

Sulla cresta delle notizie di cronaca riappare ancora il Parco Verde di Caivano. Un luogo di morte, di misteri e di violenze che negli ultimi anni è stato palcoscenico di atrocità di ogni genere. Dall’ aggressione all’inviato di Striscia La Notizia presente sul luogo per denunciare i traffici di droga, alle violenze sessuali perpetrate su minori fino a condurli alla morte. Infatti è ancora nitido nel ricordo di tutti le tragiche storie di abusi della piccola Fortuna e del piccolo Antonio.

Anche questa volta si torna a parlare di violenza sessuale. Ieri i Carabinieri di Casoria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un nonno accusato di aver perpetrato violenze sessuali sulla nipotina minorenne di 15 anni. L’uomo che risiedeva nel Parco Verde, come riporta il Mattino, è stato incastrato grazie alla confessione della vittima che dopo essersi confidata con un’amica ha deciso di parlarne con un’assistente sociale. Anche i genitori sono stati messi al corrente di tutto. La ragazzina ha confermato al versione dei fatti anche ai magistrati della Procura di Napoli Nord e i vari accertamenti clinici hanno accertato la veridicità dei fatti.

Potrebbe anche interessarti