Universiadi. Associazioni contro il villaggio degli atleti: “Oltraggio a un patrimonio”

Mostra d'Oltremare si rinnova

Napoli – Dopo diversi intoppi e ritardi sull’organizzazione per le Universiadi previste per il 2019, sembrava che tutto stesse finalmente evolvendosi nella giusta direzione. Cosa che non è totalmente falsa, dato che la macchina “del progetto” era partita ed erano stati versati nelle casse napoletane anche i dovuti finanziamenti per la ristrutturazione delle strutture sportive.

Ma ora il problema più grave, che potrebbe mettere in discussione tutto, riguarda per l’appunto le decisione prese. Allestire il villaggio degli atleti alla Mostra D’Oltremare significherebbe oltraggiare il suo patrimonio culturale e ambientale. A lanciare l’allarme, come riporta il Corriere del Mezzogiorno, sono proprio le associazioni che si impegnano nella tutela del nostro patrimonio storico e architettonico, in quanto sono convinti che l’allestimento con le 2500 casette di legno, potrebbe alterare la bellezza di questo meraviglioso posto.

Insomma il loro fine è quello di evitare un prevedibile scempio contro un bene culturale di inestimabile valore che appartiene all’umanità. Una polemica che ha già coinvolto diverse autorità nazionali affinchè possano attivarsi per scongiurare questo rischio. Sia gli intellettuali più eminenti che le diverse associazioni hanno inviato “richieste di intervento” al Capo dello Stato Mattarella e al Ministro dei Beni Culturali, esponendo tutti i possibili rischi e le eventuali conseguenze. Si attendono eventuali aggiornamenti.

Potrebbe anche interessarti