Conte verso l’incarico: l’Italia avrà un Premier del Sud dopo 30 anni

Giuseppe Conte continua a correre verso l’incarico come Presidente del Consiglio. L’uomo del “terzo nome”, venuto fuori dopo l’accordo M5S-Lega, infatti è stato convocato per oggi pomeriggio, alle 17:30, al Quirinale dove incontrerà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Così, dopo aver preso altro tempo, Mattarella potrebbe confermare l’incarico al giurista, nei giorni scorsi in piena bufera per le inesattezze comparse nel suo curriculum. Tuttavia, sembra difficile che l’incarico possa arrivare in giornata, dopo un unico faccia a faccia tra Mattarella e il candidato. Infatti, pur confermando il nome di Conte, sia Salvini che Di Maio in mattinata hanno fatto sapere che verosimilmente si dovrà ancora attendere.

Qualora l’incarico dovesse essere affidato a Conte, nato in provincia di Foggia, si tratterebbe per l’Italia di un nuovo Premier meridionale dopo 30 anni, quando dal 13 aprile 1988 l’incarico fu affidato a Ciriaco De Mita, di Nusco, cittadina in provincia di Avellino.

Potrebbe anche interessarti