Napoli, lunghe file al MANN anche con la pioggia: “E’ l’effetto di Stanotte a Pompei”

Foto di Francesco Emilio Borrelli

Stamattina, al Museo Nazionale di Napoli, sembrava di essere in una prima domenica del mese, con l’ingresso gratuito ai musei e lunghe file al loro esterno. Invece, è l’ultimo lunedì di settembre, per giunta anche inaspettatamente piovoso.

Eppure, tanti turisti hanno affollato il MANN, uno dei tanti luoghi di cultura della città. Una piacevole sorpresa, frutto anche della visibilità che il museo ha goduto in “Stanotte a Pompei”, il programma di Alberto Angela andato in onda su Rai1 due giorni fa.

A pensarlo sono anche il consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de “La Radiazza”: “E’ necessario anche riaprire al più presto anche la Galleria Principe favorendo l’avvio di attività che contribuiscano al rilancio della zona. A favorire il grande successo del Mann sono anche trasmissioni come ‘Una notte a Pompei’ di Alberto Angela, andata in onda sabato scorso su RaiUno, che ha dedicato molto spazio anche ai reperti conservati nel Museo di via Foria che non è di certo l’unico sito culturale preso d’assalto dai turisti perché Napoli, per fortuna, è ricca di attrattori culturali che bisogna manutenere al meglio e valorizzare sempre di più perché il turismo è e resta la vera risorsa economica della nostra città”.

Potrebbe anche interessarti