Di Maio come Trump: “Seguiamo il suo esempio. Gli USA crescono del 4%”

Luigi Di Maio ammette di ispirarsi a Donald Trump. In un’intervista al Financial Times, il vicepresidente del Consiglio parla tanto di economia e della manovra che sarà varata dall’Italia. Una manovra espansiva, che contempla un incremento del debito per poi farlo diminuire attraverso la crescita, almeno nelle intenzioni dei suoi ideatori.

“L’economia americana sta crescendo del 4% grazie alle politiche espansive di Trump che tutti ritengono sbagliate: aumento del deficit, taglio delle tasse e investimenti in infrastrutture”, così il leader dei 5 Stelle, che ammette perciò implicitamente di essersi ispirato al presidente americano.

Non teme neanche sanzioni da parte dell’Unione Europea, nonostante molti Paesi, anche quelli ritenuti amici dell’attuale Governo italiano, non abbiano accolto di buon grado gli annunci di deroghe alle regole di bilancio concordate nell’ambito dell’Unione Europea:

“Non credo che saremo sanzionati. La procedura sarà avviata ma ci sarà una fase di dialogo […]crediamo di poter ampiamente ridurre il debito pubblico con una manovra espansiva”. La manovra, sostiene Di Maio, diventerà “una ricetta per tutti gli altri Paesi”.

Nell’intervista anche un cenno alle sue origini napoletane: “Vengo dalla provincia di Napoli. Si tratta di un’area con il 60% di disoccupazione giovanile, con uno dei più alti indici di cancro in Europa”.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più