Le bellezze e i segreti di Napoli su Rai 1: quando andrà in onda la puntata

sant'elmo

Domenica 7 Aprile 2019, alle 9 e 40 su Rai Uno, “Paesi che vai” arriva a Napoli, un comune italiano di circa un milione di abitanti, capoluogo dell’omonima provincia, nella Regione Campania.

Livio Leonardi, – medaglia d’oro della Società Dante Alighieri per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel Mondo – ha scelto il Barocco come filo conduttore per guidare il telespettatore attraverso le bellezze e i segreti di questa città magica.

Livio Leonardi, con il suo storico programma “Paesi che vai” – che ogni domenica è campione di ascolti con una media che sfiora il 20% di share e quasi quattro milioni di “contatti” e due milioni in media di individui all’ascolto – porta i telespettatori a scoprire luoghi ricchi non solo di meraviglie artistiche, naturalistiche e architettoniche, ma anche di storie, di leggende, di grandi memorie del passato.

È proprio in un gioco tra presente e passato si snoderà la puntata in onda su Rai1 dedicata alla meravigliosa città partenopea.

Dopo aver mostrato Napoli dai bastioni di Castel Sant’Elmo, l’itinerario proposto da Livio Leonardi passerà per il cuore della città, Piazza del Plebiscito, e da lì, rapidamente, ci condurrà in piazza del Gesù, per ammirare quello straordinario capolavoro barocco che è la chiesa del Gesù Nuovo, con i suoi interni così ricchi di decorazioni secentesche e con la sua facciata che nasconde tra le sue bugne una misteriosa partitura musicale.

Lasciata piazza del Gesù, il conduttore accompagnerà i suoi spettatori ancora più indietro nel tempo, al sabato Santo del 1331, quando un giovanissimo Giovanni Boccaccio, a Napoli per apprendere l’arte della mercatura, incontra la sua donna angelicata, Fiammetta, nella Basilica di San Lorenzo Maggiore, nel centro vitale della città. Grazie a un gruppo di bravi attori locali, la trasmissione ricostruirà la poesia di quell’incontro; Boccaccio e Fiammetta si incroceranno i loro sguardi in mezzo alla folla dei fedeli e tra loro scoccherà, sotto gli occhi dei telespettatori, la scintilla di uno dei più famosi amori del dolce stilnovo.

“Paesi che vai”, programma ideato, scritto e condotto da Livio Leonardi, infatti, non si accontenta di mostrare i luoghi, ma li fa vivere al pubblico attraverso uno storytelling emozionante, fatto di ricostruzioni storiche, di personaggi in costume, di leggende che prendono i contorni di piccole fiction. E proprio una leggenda, quella del diavolo in biblioteca, sarà la chiave di lettura per un altro luogo simbolo del barocco napoletano: il convento dei Girolamini. E da un convento a un altro, dai Girolamini, alla Certosa di San Martino, sulle alture del Vomero. Infine, in un crescendo di spettacolarità, un gran ballo di corte accoglierà il conduttore alla Reggia di Capodimonte, dove, spentesi le musiche, l’occhio della telecamera mostrerà gli stupendi capolavori pittorici della collezione Farnese.

“Paesi che vai” è un continuo gioco di rimandi tra passato e presente ed ecco che nella nota Rubrica Eccellenze, il programma attraverso una clip realizzata sulla canzone “La mia città”, sospesa tra tradizione e innovazione, racconta la città di Napoli secondo Edoardo Bennato. L’Almanacco ci farà scoprire i profumi e i sapori della specialità che ha portato Napoli sulle tavole di tutto il mondo: la pizza mentre la rubrica “Naturosa” ci condurrà poi nell’area flegrea.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più