Altro comune nel Napoletano diventa “plastic free”: addio alla plastica nei negozi

Somma Vesuviana – Un altro Comune nel Napoletano è diventato “plastic free”. Continua la lotta alla plastica portata avanti da sempre più centri urbani: difficili da smaltire poiché non biodegradabili, piatti, bicchieri e stoviglie di plastica, così come altri oggetti monouso, verranno presto banditi definitivamente. Anche Somma Vesuviana si è unito ai Comuni meritevoli per l’ambiente.

“Siamo molto soddisfatti dell’ordinanza sindacale che a Somma Vesuviana vieta la somministrazione di stoviglie e posate non compostabili o biodegradabili. E’ un nuovo passo avanti nella battaglia che stiamo portando avanti senza sosta e che via via sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di comuni. A tal proposito siamo al lavoro per formare un coordinamento tra i comuni che hanno bandito la plastica”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il capogruppo del Sole che Ride in consiglio comunale Salvatore Esposito.

“Occorre un coordinamento tra le varie amministrazioni. Purtroppo il problema della plastica è cogente e non più rinviabile. Il costo che rischiamo di pagare è troppo alto ed è necessario un impegno serio e attuale per adottare tutte le possibili iniziative che servano ad eliminare il problema. Il nostro auspicio è che l’atteggiamento responsabile dei comuni sia mutuato anche dai commercianti e dai cittadini. Occorre la massima collaborazione per rendere la nostra Regione libera dalla plastica. Somma Vesuviana ha fatto il suo passo, ora aspettiamo fiduciosi i prossimi”.

Potrebbe anche interessarti