La Margherita non fu inventata per la Regina d’Italia: la vera storia

La Coldiretti festeggia i 125 anni della pizza Margherita, raccontando che questa fu inventata per la regina Margherita, consorte del re d’Italia Umberto I, nel 1889. Il pizzaiolo Raffaele Esposito della pizzeria Brandi sarebbe stato convocato alla Reggia di Capodimonte e, utilizzando i forni che si trovavano lì, avrebbe ideato quella pizza con i tre colori della bandiera italiana, dandole il nome della regina.

In realtà la pizza Margherita ha ben più di 125 anni, perché secondo le fonti la regina Maria Carolina, consorte di Ferdinando IV di Napoli (il quale diventerà Ferdinando I delle Due Sicilie, dopo il congresso di Vienna), era un’estimatrice proprio della Margherita, preparata con la mozzarella di bufala di Carditello, e le piaceva così tanto che la costruzione dei due forni a Capodimonte, sopra citati, si deve proprio alla passione di Maria Carolina. La stessa Commissione Europea, nel riconoscere alla pizza napoletana il marchio STG (specialità tradizionale garantita), riporta che la Marinara è nata a Napoli nel 1734, mentre la Margherita negli anni tra il 1796 e il 1810. La Margherita, dunque, ha più di 200 anni, altro che i 125 di Coldiretti. Raffaele Esposito altro non fece che omaggiare la regina d’Italia con la pizza che portava il suo nome e i cui colori sono quelli della bandiera italiana: per il resto, l’esclusiva napoletanità della pizza non può essere messa in discussione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più