Brucia lo Stir di Santa Maria Capua Vetere: nube tossica in città

Foto della pagina Facebook “Ciò che vedo in città – Smcv”

Un incendio ha interessato questa mattina lo Stir sulla stradale Appia 7Bis a Santa Maria Capua Vetere. Fiamme che hanno invaso un capannone di circa 200 metri quadrati del centro di tritovagliatura ed imballaggio dei rifiuti solidi urbani.

Le operazioni di spegnimento ad opera dei vigili del fuoco sono ancora in corso. Data la vastità dell’area interessata e i quintali di rifiuti bruciati è stato necessario l’aiuto di due autobotti e una gru. Già nell’ottobre del 2018 lo Stir di Santa Maria Capua Vetere fu colpito da un incendio.

I labili sistemi di controllo hanno reso facile l’accesso ai malviventi all’interno della struttura. Come in ogni “anniversario” che si rispetti anche quest’anno è stato ripetuto il rogo. Tanta è la preoccupazione tra la popolazione del Casertano.

Proprio ieri pomeriggio l’Asl Napoli 3 ha presentato il registro tumori dell’area Vesuviana, evidenziando la correlazione tra malattia e inquinamento atmosferico, includendo tra le cause anche i roghi tossici di rifiuti.

A questo punto chiediamo a gran voce anche noi un registro tumori dell’area casertana.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più